Home page | Accesso alla formazione | Area riservata
Torna a corsi
HydroGIS: Caratterizzazione morfologica dei bacini idrografici con tecniche GIS
   
 
Lingua italiano
Luogo Agripolis, Legnaro (PD), Laboratorio di Cartografia (aula 24), edificio Pentagono
Tempistica 3 giornate Full immersion da 8 ore
Iscrizione Calendario delle sessioni
Descrizione

Il corso affronta le metodologiedi analisi della morfologia e dell’idrografia dei bacini idrografici, mediante le estensioni Spatial Analyst e 3D Analyst del software ArcGIS for Desktop
Verranno forniti i concetti teorici propedeutici alla comprensione dell’analisi morfometrica (quota, pendenza, esposizione) e degli strumenti dell'analisi idrologica propri dei software GIS (rimozione delle depressioni locali, direzioni di deflusso, area drenata, reticolo sintetico, estrazione sottobacini). Verranno condotte esercitazioni guidate incentrate sul calcolo della pioggia media areale, sulle tecniche di visualizzazione dei modelli digitali delle elevazioni (DEM), sul calcolo di pendenza ed esposizione, sull’applicazione dei tools 3D interattivi di ArcGIS, fino all’individuazione del reticolo idrografico sintetico e alla delimitazione automatica dei sottobacini.
Verrà utilizzato il software ArcGIS for Desktop 10.5.

Modalità di Partecipazione
I partecipanti saranno ammessi al corso sulla base della data di compilazione della procedura di iscrizione. La partecipazione, comprensiva del materiale didattico, prevede il pagamento di una quota di iscrizione di 430,00 €. Per studenti, dottorandi e partecipanti a Master dell’Università degli Studi di Padova la quota di iscrizione è pari a 360,00 €. (Quote esenti IVA ai sensi dell’art. 10 D.P.R. 633/72)
E' rivolto a

Liberi professionisti, personale tecnico impiegato nel settore pubblico e privato, laureandi, neo-laureati, dottorandi e ricercatori. Sono ammessi al massimo 18 partecipanti; il corso sarà attivato con un numeCrediti formativi Professionali
Il corso rilascerà Crediti Formativi Professionali nella misura di:

  • 3 CFP (Settore disciplinare professionale SDAF16) per i Dottori Agronomi e Dottori Forestali
  • 24 CFP per gli Ingegneri
  • 24 crediti per i Geologi
  • 24 crediti per i Chimici

Metodologia di svolgimento
  • Prima giornata, ore 9:00-13:00, 14:00-18:00;
  • Seconda Giornata, ore 9:00-13:00, 14:00-18:00;
  • Terza Giornata, ore 9:00-13:00, 14:00-18:00.

  • Sarà disponibile un PC per allievo.
    Conoscenze richieste
    I partecipanti dovrebbero aver seguito il corso ArcGIS Base: Introduzione all’impiego dei GIS nelle applicazioni territoriali o possedere le conoscenze equivalenti (conoscenze di base del software ArcGIS). Ai partecipanti sprovvisti delle conoscenze propedeutiche non è possibile garantire un’assistenza per i comandi elementari del software.
    Altre informazioni
    PROGRAMMA DI MASSIMA
    PRIMA GIORNATA
    Il modello Raster e Spatial Analyst
    • L’ambiente grid in ArcGIS
    • L’estensione Spatial Analyst
    • Definizione della finestra di lavoro e definizione di maschera in ArcGIS for desktop 10.2
    • Cenni ai metodi di interpolazione
    • Applicazione all’interpolazione di dati meteo (calcolo della pioggia media areale)
    • Costruzione dei poligoni di Thiessen, IDW, Spline
    • Visualizzazione dei raster (modalità di resample) e simbologia
    I modelli digitali del terreno
    • I modelli digitali dell’elevazione (DEM)
    • DEM e dati altimetrici in Italia e nel mondo
    • Cenni sui metodi di costruzione dei DEM
    • Cenni sul rilievo altimetrico di dettaglio (LiDAR)
    • Digital Terrain Model (DTM) e Digital Surface Model (DSM)
    • Download e caricamento di DEM

    • Gestione di DEM tramite Mosaic Dataset (geodatabase)
    SECONDA GIORNATA
    Analisi morfometrica e tools 3D
    • Metodi di calcolo della pendenza (algoritmo di Horn)
    • Calcolo di pendenza (slope) ed esposizione (aspect) dal DEM
    • Calcolo dell’ombreggiatura (hillshade)
    • L’estensione 3D Analyst
    • Navigazione su ricostruzioni 3D (ArcScene)
    • Tools 3D interattivi (linea di visibilità, percorsi di massima pendenza)
    • Estrazione di un profilo altimetrico
    Funzioni idrologiche
    • I GIS nella modellazione idrologica
    • Le depressioni locali: algoritmi di depittaggio
    • Il depittaggio (Fill) di un DEM
    • Metodi di calcolo delle direzioni di deflusso
    • Calcolo delle direzioni di deflusso con D8 (Flow direction)
    • Calcolo dell’area drenata (Flow accumulation)

    TERZA GIORNATA
    Caratterizzazione morfometrica del bacino
    • Estrazione di uno o più bacini idrografici
    • Descrizione della morfometria: quota e pendenza min., media e max., costruzione della curva ipsometrica e radar esposizioni
    • Calcolo di superfici planimetriche e superfici effettive
    • Calcolo di aree e volumi di erosione e deposito (Cut/Fill)
    Caratterizzazione idrografica del bacino
    • L’estrazione del reticolo sintetico, l’area di soglia
    • Confronto tra diversi reticoli sintetici
    • La gerarchizzazione del reticolo sintetico (Strahler)
    • Delimitazione automatica di sottobacini
    • Calcolo del numero di tratti, lunghezza, dislivello, pendenza della rete
    • Costruzione di un modello con Model Buider per l’estrazione dello spartiacque
    • Cenni su Arc Hydro Data Model

    Docente del corso: Roberto Rossi, CIRGEO - Università degli Studi di Padova / Geomatica e Ambiente s.r.l.
       
      Argomenti disponibili Docente  
       
      Materiali informativi  
      Locandina del corso del 29, 30, 31 marzo 2017